La traduzione letterale di fashion è moda. Questo termine inglese, entrato di diritto nel dizionario italiano, viene utilizzato anche con l’altra sua accezione: trend. Si parla genericamente di fashion quando si ha a che fare con le tendenze inerenti alla moda e all’estetica, quando un accessorio è accattivante, quando un capo d’abbigliamento crea proseliti.

Si dice che un abito è fashion quando è bello e originale, ma anche quando lo è un dettaglio dell’arredamento di casa, una bicicletta o un paio di occhiali da sole. Qualunque oggetto può essere fashion. Del resto, è la definizione stessa di moda ad essere versatile e a indicare dei comportamenti collettivi con criteri mutevoli.

Il fashion riguarda inoltre tutto ciò che ha che fare con il settore moda in senso più ampio: sfilate, industria tessile, produzioni artigianali, design. Si applica anche all’industria della gioielleria, della pelletteria, della moda eco-sostenibile. Sebbene nell’immaginario comune la moda sia sinonimo di frivolezza, il settore fashion è uno dei più solidi e concreti: rappresenta una delle industrie mondiali più importanti, specie in Italia, dove c’è un’antica e radicata tradizione artigianale.

Fonte: artimondo.it